Stemma
Stemma
Coppe"AemmeServizi"
Coppe"AemmeServizi"
Cicli Rossi
Cicli Rossi
http://www.londoncabitalia.it/
LONDON CAB ITALIA
Responsabile -Andrea
Responsabile -Andrea
Elena
Elena
Fabiana, Cesare e Gabriele
Fabiana, Cesare e Gabriele
"Cesare"
"Cesare"

SESTA GIORNATA

 

 

  • FREETIME _ ROMAXI ... 3/0

25-17... 25-20 ... 25-23

 


  • BRADIBALL _ DUEMILA12 2/3

14-25...25-22...25-18...18-25...7-15

 

 

  • NEUROVOLLEY _ 90FISSO 3/0

25-13...25-18...25-21

 

MONDOVOLLEY _ ROSAVOLLEY 3/1

QUINTA GIORNATA

 

 

 

  • BRADIBALL TEAM _ 90FISSO 2/3

22-25...25-23...31-29...18-25...9-15

 

  • DUEMILA12 - FREETIME 0/3

16-25...21-25...12-25

 

  • ROMAXI _ MONDO VOLLEY   1/3

                   24-26...25-22....23-25....19-25

 

  • NEUROVOLLEY-ROSA VOLLEY  3/0 

25-15 ... 25-21 ... 25-9

 


TERZA GIORNATA

 

 

infortunio EMANUELE CIMò


"Siamo profondamente dispiaciuti del tuo infortunio, nella speranza di vederti al più presto in forma e scattante, anche meglio di prima, ti inviamo vivissimi auguri di pronta guarigione."


Andrea Sperduto, a nome di tutti gli organizzatori

 

 

 

 

Freetime – Mondovolley  18-25; 17-25; 27-25; 19-25

di Gabriele Gasparro

 

Terza giornata che parte col botto. Nell’impianto di via Petiti si sono affrontate la Freetime reduce dalla vittoria al tie-break contro i campioni uscenti della Neurovolley e il Mondovolley, che dopo il vincente esordio dello scorso weekend, affrontava anche se ranghi rimaneggiati il primo vero test della stagione. Freetime da rivedere, ma che nel complesso non ha demeritato, Mondovolley che conferma quello di buono che si era già visto. Partita che prometteva spettacolo, ed infatti l’attesa non è tradita. Pallavolo da palati fini e veri intenditori, con scambi dall’alto tasso tecnico da parte di entrambe le compagini, ma i primi due parziali sono ad appannaggio del Mondovolley che dopo fasi giocate punto a punto, piazzava lo sprint decisivo per i set. Nella seconda frazione la Freetime ha dovuto subire il pesante infortunio al ginocchio dell’opposto titolare ricaduto male dopo un attacco. Terzo set con fuochi d’artificio, forse dovuto anche alla sfuriata dell’allenatore Petti del Freetime, e si andati avanti testa a testa arrivando ai vantaggi con lo spunto decisivo della Freetime che si è aggiudicata la frazione col punteggio di 27 a 25. Quarto set che prometteva di seguire la falsa riga del terzo, ma dopo una girandola di cambi, sul 19 a 21 il Mondovolley ha inanellato una serie di servizi insidiosi con molta attenzione nelle coperture e si è aggiudicato l’incontro portando a casa la seconda vittoria della stagione, portandosi in testa con una gara ancora da recuperare.

 

 

Terza giornata “Sabato del Caput”


 ‎90Fisso -Roma XI 
25-15; 20-25; 25-22; 25-19

Duemila12 - Neurovolley. 
14-25; 25-23; 25-21; 21-25; 15-12


di Gabriele Gasparro

 

 

Sabato delle grande occasioni quello alle Cupole per la terza giornata del Caput Mundi. Nel primo incontro la Duemila12 contro i campioni dello scorso anno, nella riproposizione della accesissima semifinale dello scorso anno, forse arrivata troppo presto. Duemila12 che schiera a solo una settimana dallinfortunio il forte centrale Cafrì, che assistito dalle mirabili cure dei medici a disposizione del team, era al suo posto, Neurovolley che schierava i nuovi acquisti dellanno con i senatori , in modo da creare un perfetto mix. Lincontro nella prima frazione sembra indirizzarsi come lanno scorso come un abbastanza netta supremazia del Neurovolley che si impone per 25 a 14. Ma mai doma, la Duemila12 è entrata agguerrita in campo nella seconda e terza frazione, giocata con lampi di eccelsa pallavolo punto su punto, e aggiudicandosi le frazioni, portandosi sul 2 a 1. Il quarto set ha poi portato ad unaltalena di emozioni con laffermazione della Neurovolley che voleva fortemente il tie-break per giocarsi le chance di vittoria, e così è stato. La quinta frazione, autentica roulette, ha visto trionfare alla fine la Duemila12, dopo quasi due ore e una quarto di gioco. Veramente una bella partita con nessuna della due squadre che ha demeritato, che sicuramente fa ben sperare per il proseguo del campionato. Nel secondo incontro invece si affrontavano la capolista RomaXI e il 90Fisso. RomaXI che schierava le nuove divise, belle e colorate, lasciando il loro consueto nero, ma che forse a causa della lunga attesa dellincontro precedente non èentrata bene in partita nella prima frazione. Qualche incomprensione di troppo e il 90Fisso che rispondeva ad ogni attacco con puntualità e precisione, grazie anche a libero GIGI e al solito Tommy faceva si che la prima frazione fosse a favore del 90Fisso, malgrado l'onnipresente Marta, a volte vero incubo degli avversari!!!!. Secondo set a favore della RomaXI che con orgoglio si èriportata in parità presa per mano dal suo capitano. Terza e quarta frazione poi sono state affrontate con animosità cercando di superare lavversario che prontamente rispondeva agli attacchi. Frazioni giocate punto a punto come buona parte della partita, ma che per gli spunti decisivi nel finale sono state ad appannaggio del 90Fisso che inanellava la seconda vittoria consecutiva, dopo lo stop della prima giornata.

Sicuramente anche questa giornata ha mostrato che il livello di questanno del Caput Mundi èaltissimo, a dimostrazione che le cosiddette squadre cuscinetto non esistono più e ognuno deve sudarsi la vittoria.

 


Bradiball Team - Rosa volley 1-3 (26-24 20-25 21-25 19-25)

di Marco Bacchiocchi

 

La Rosa Volley coglie il primo successo stagionale ai danni di un Bradiball team che ha mostrato grinta da vendere e che renderà sicuramente difficile la vita a tutte le compagini del torneo.

Il primo set vede la Rosa Volley sempre avanti nel punteggio, grazie alla pesante mano in attacco di Matteo che buca senza pietà la difesa avversaria. Sul 19-15 per gli ospiti però i padroni di casa iniziano a giocare molto meglio, sistemano il muro e con un paio d’ottime difese riescono prima a portarsi al pareggio e dopo a vincere il set ai vantaggi.

Dal secondo set la Rosa Volley cambia la diagonale dei martelli inserendo Angelini; la mossa si rivelerà vincente in quanto il nuovo innesto riesce a dare un equilibrio maggiore in attacco. Il punteggio infatti resta in bilico fino a metà set, dopo di che la Rosa piazza la zampata vincente e si porta a casa il punto per 25-20.

Nel terzo parziale il Bradiball rientra in campo col la stessa formazione che aveva vinto il primo; purtroppo però la Rosa Volley, galvanizzata dal pareggio, non concede spazi con Sensi e Angelini che da posto 4 fanno la differenza. Sul 11-19 il capitano dei padroni di casa, Macrì , chiama time out; questo si rivelerà un toccasana per la sua squadra in quanto piano piano ricominciano a giocare, anche grazie all’innesto di Pompili al centro. Sensi, preoccupato per il ritorno degli avversari chiama il time-out sul 24-20, e dopo avere subito ancora un punto, chiude la pratica set all’azione successiva con il punteggio di 25-21.

Di nuovo in campo nel quarto con Pompili (che alla fine si rivelerà imprendibile per il muro centrale avversario) confermatissimo . il set è la fotocopia del secondo con le due squadre a braccetto fino a metà parziale; a questo punto gli ospiti piazzano l’allungo che li porterà a chiudere la partita con il punteggio di 25-19.

Due buone formazioni in campo con la Rosa Volley più concreta nei momenti cruciali ottimamente guidata dalla regista Reali; di contro la Bradiball Team ha mostrato ottimi fondamentali sia in difesa (dove spicca i libero Macrì) che in attacco (Schiavo e De Nichilo). 

 


 

 

 

SECONDA GIORNATA

 

 

 

Sembra un Caput di livello superiore rispetto allo scorso anno con squadre rinforzate o riorganizzate.

Infatti oltre alla NEURO VOLLEY campione in carica, con giocatori di tutto rispetto conosciuti e non, c’è anche un FREETIME “niente male” composto da signori giocatori che fino a poco tempo fa calcavano campi di alte categorie.

Poi c’è il 90FISSO, unica squadra con giocatori tesserati di serie C , pronta a farsi valere.

La solita DUEMILA12 che non regalerà nulla a nessuno, rinforzatasi anche lei, malgrado la perdita del punto di forza Daniel, ma con super Pinone pronto a dar manforte a tutti.

La “nuova versione” della ROMAXI, abituati a vederla sempre nella bassa classifica ora in vetta davanti a tutti e con una squadra ben guidata dalla loro leader in campo Lisa.

Ed ancora le nuove entrate di quest’anno, MONDOVOLLEY col nostro Omonero e Silvietta, BRADIBALL TEAM dei fratelli Macrì ed la selezione ROSA VOLLEY di Matteo, ex NeuroVolley, che promette grandi cose strada facendo!

 

II Giornata “Caput Mundi 2012” 

 di Gabriele Gasparro

 

La II giornata del Caput Mundi inizia con una partitissima di cartello, i campioni del 2011 della NEUROVOLLEY contro laccreditata alla vittoria finale, FREETIME.

Ed infatti la sfida non ha tradito le attese.

Lincontro combattutissimo per tutti i cinque set èfinito con un successo della matricola FREETIME che per fino a sabato è volata solitaria al comando.

La NEUROVOLLEY però non ha nulla da recriminarsi avendo giocato una bella pallavolo, e forse pagando lo scotto di partire da favorita con tutte le pressioni del caso.

Il giorno dopo altra partita avvincente, il 90Fisso ha ospitato la DUEMILA12 reduce dalla prima vittoria in campionato della scorsa settimana.

Primi due set combattuti con partenze sprint della Duemila12 , che portava i propri vantaggi nellordine anche di 6-7 punti, ma prontamente recuperanti con forza e decisione dal 90Fisso.

Terza frazione ad appannaggio del 90Fisso, che entra più determinato in campo giocandosi il tutto per tutto per evitare la seconda sconfitta consecutiva.

La svolta dellincontro a sfavore della DUEMILA12 avviene nel quarto set quanto il forte Carfì, Pinone, andando a contrastare un attacco a muro si infortuna seriamente con una dislocazione del pollice, e la sua squadra subisce il contraccolpo psicologico, e dovendo stravolgere gli equilibri che fino ad allora avevano funzionato alla perfezione.

 È così che il 90Fisso approfittando dello sbandamento si porta sul 2 a 2 per poi imporsi al tie-break e firmando la prima vittoria stagionale.

La giornata di campionato si è conclusa sabato allimpianto delle Le Cupole di via Battistini, dove nel primo incontro la ROSAVOLLEYha rimediato la seconda sconfitta del torneo contro la neocapolista ROMAXI che si è rafforzata rispetto allanno passato.

ROSAVOLLEY veramente irriconoscibile rispetto alla prima giornata con qualche giocatore che ha accusato la stanchezza per la panchina corta e la poca possibilità di alternative.

Con un agevole 3 a 0 in poco meno di unora la ROMAXI ha sbrigato la pratica, approfittando anche delle innumerevoli incomprensioni della squadra di Velletri.

A seguire poi il MONDOVOLLEY ha esordito nellattuale edizione del Caput, avendo ragione del BRADIBALLTeam con un 3 a 0 non tutto agevole come si potesse immaginare alla vigilia, visto la prestazione della prima giornata del BRADIBALL.

Infatti in campo è scesa completamente unaltra squadra molto motivata, ma con ancora qualche limite di coesione, visti i pochi momenti di gioco insieme. Dallaltra parte il MONDOVOLLEY oltre al forte organico di cui poteva disporre ha attinto nella scomparsa ASV con lingaggio dellOmonero e del forte libero, Silvietta.

 

PRIMA GIORNATA

LA PRIMA GIORNATA

di Fabiana Angelini


 

Dopo aver atteso impazientemente l'inizio del campionato più bello di Roma dobbiamo già archiviare la prima giornata per dare spazio alla seconda.

Ad aprire le danze la vittoria della Roma XI, squadra dalla lunga e ben dotata panchina, ai danni di una Bradiball Team ostacolata dalle assenze. Una vittoria convincente per la squadra di casa che è stata come sempre corretta ed ospitale nei confronti di un ospite altrettanto sportivo e corretto. Un ottimo inizio con la convinzione di non aver visto le reali capacità dei Bradiball che attendiamo con curiosità alla prossima partita. Il secondo match ha visto in campo Freetime contro 90Fisso: la squadra di casa, new entry del Caput, ha mostrato subito le sue enormi qualità tecniche, il 90Fisso, nostro fedele affiliato, ha dovuto fare i conti con un infortunio occorso ai danni della palleggiatrice durante il riscaldamento che ha limitato evidentemente la sua prestazione. Una vittoria per 3 a 1 del Freetime alla fine di una partita avvincente e combattuta.

Il primo incontro disputato di sabato ha visto in campo Duemila12 contro Rosavolley altro nuovo ingresso di questo campionato. La vittoria per 3 a 0 è andata alla Duemila12 al termine di un incontro corretto e leale. La Rosavolley è stata sicuramente vittima dell'emozione dell'esordio e di qualche defezione dell'ultimo momento. Peccato! Ma come per il Bradiball Team, aspettiamo la squadra di Velletri alla seconda gara certi di un grande spettacolo.

Ferme per problemi logistici Mondovolley e Neuruovolley che hanno dovuto posticipare la loro prima giornata.

Nota positiva di questa prima settimana di lavoro la grande sportività assaporata su tutti i campi di gioco, bravi!

 


 

 

FREETIME - 90FISSO:  3-1 (25-23 / 20-25 / 25-17 / 25 -16)

di Gabriele Gasparro


 

Battesimo del fuoco con il quotatisimo 90 Fisso per il Freetime del quartiere Collatino, una delle new entry di questanno del Caput Mundi. La partita già alla vigilia lasciava presagire spettacolo e le attese non sono rimaste deluse. Partenza sprint del Freetime che si portava sul 7 a 1 per poi subire il prepotente ritorno del 90 Fisso fino all8 a 8. Il set è poi proseguito con un agguerrito punto a punto fino al 23 a 21 per il 90 Fisso, prima che il Freetime piazzasse un parziale di 4 a 0 per aggiudicarsi il set. Frastornati dal primo set perso, il 90 Fisso è rientrato in campo con spirito diverso, rimettendo nel ruolo del libero il già rodato Cacciapaglia (G. G., per gli amici). Approfittando di qualche passaggio a vuoto degli opposti avversari, Cimò prima e Centanni poi, giocando punto a punto e con Corvaglia e Ferraresi che hanno iniziato a fare la differenza, il 90 Fisso ha portato a casa il secondo set portandosi sull 1 a 1 nel conto set. Il terzo e quarto set sono sembrati quasi identici per andamento di gioco con fughe iniziali del Freetime e prepotenti rimonte e ritorni del 90 Fisso, ma nemmeno lingresso in campo della mancina Caracciolo ha fatto si che la partita avesse un esito diverso. Così dopo quasi due ore di gioco il Freetime incamera i primi tre punti del torneo, vincendo lemozione dellesordio, e proponendosi prepotentemente come una pretendente alla vittoria finale. Il 90 Fisso, che sicuramente non ha sfigurato con la palleggiatrice Zompetta non al meglio (colpita involontariamente al volto da una pallonata durante il riscaldamento da un avversario), deve iniziare a rimboccarsi le maniche e cercare già dalla prossima giornata a riprendere il cammino interrotto, ma sicuri di voler recitare un ruolo da protagonista nel Caput Mundi 2012.

 

CORSO ALLENATORI 2011

CORSO ARBITRI 2011

CAPUT MUNDI 2010/2011

BRUTTO FINALE PER COLPA DELLA " SS2 "


 

Poche parole per definire le due finaliste a causa della "immaginabile" reazione dei ragazzi della SS2.

 

DUEMILA 12 perde gara tre ma ne esce a testa alta, calcolando anche la situazione infortuni dell'ultimo minuto, e la AEMMESERVIZI si conquista la finale con merito dimostrando di essere loro nelle condizioni migliori!

 

per la seconda finalista, la NEUROVOLLEY, tanto di cappello, squadra che ribalta il risultato, mettendo quasi in ridicolo una frustrata SS2.

oltre a ribaltare la serie e oltre a far sperare sul 24/18 la SS2, per poi eliminarli sul 24/26, bisogna evidenziare che la NEUROVOLLEY non ha mai accettato le continue provocazioni della SS2.

Ha sempre pensato a vincere l'incontro dimostrando, serietà, professionalità e maturità, cosa che non si può di certo dire per la compagine della SS2!!!

MALEDUCATA TUTTO L'ANNO, MA BEN TENUTA DALL'ORGANIZZAZIONE, GRAZIE ANCHE ALLA COMPLICITà DI TUTTE LE ALTRE SQUADRE, HA DIMOSTRATO PER L'ENNESIMA VOLTA I SUOI PROBLEMI MENTALI E NON SOLO, TANTO CHE L'ORGANIZZAZIONE STESSA HA DOVUTO ALLONTARE CON EFFETTO IMMEDIATO LA SQUADRA DAL CAMPIONATO PRESENTE E FUTURO! scusandosi con tutti i partecipanti per i continui problemi che la SS2 ha causato a tutti per quasi tutta la durata del campionato.